Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in /web/htdocs/www.vestilanatura.it/home/vqmod/vqcache/vq2-system_storage_modification_catalog_view_theme_bt_accessorie_template_common_header.tpl on line 395

  SALDI ESTATE 2018




Abbigliamento e Moda Cruelty Free

Animal Free Fashion - Peta - LAV - VeganOK sono le certificazioni tessili della Moda Cruelty Free!

Articolo di Federica Chiapparelli

11 May 2017


Abbigliamento e Moda Cruelty Free
Logo Vesti la natura - Abbigliamento e Moda Ecosostenibile e Vegan

Shop Online di Abbigliamento e Moda Ecosostenibile / Biologica / Vegan



Indice

  Quando l'abbigliamento è Cruelty free?
  Lega Anti Vivisezione
  People for Ethical Treatment of Animals
  Animal Free Fashion
  Animal Free Fashion e Ambiente
  Abbigliamento Vegan

Quando l'abbigliamento è Cruelty Free?


Abbigliamento vegan, cruelty free, animal free.. cambia il nome, ma il significato di base è lo stesso!

  • No all'utilizzo di tessuti e materiali di origine animale.
  • No allo sfruttamento di animali durante la filiera di produzione.
Compassione e non violenza, per gli animali e per il pianeta e per le persone

L'abbigliamento donna uomo e bambino, prodotti come borse, scarpe, sciarpe, cinture e altri accessori di moda possono essere definiti cruelty free quando dispongono di almeno una di queste certificazioni tessili:

  • Animal Free Fashion
  • Lega Anti Vivisezione
  • VeganOK
  • People for the Ethical Treatment of Animals


Le certificazioni tessili non sono assegnate al singolo prodotto, bensì all'azienda di moda che lo produce! Questo è un concetto davvero importante da capire.

Una azienda di moda con certificazione cruelty free, può vendere anche capi di abbigliamento in lana, seppure questi non possano riportare l'etichetta cruelty free. Spieghiamo più avanti il perchè di questa scelta.

Vuoi un Mondo più Vegan?

Sostieni il nostro Progetto di Moda Cruelty Free con un Semplice Mi Piace :)





People for the Ethical Treatment of Animals


PETA è una associazione che si batte per i diritti animali a livello mondiale ed i loro sforzi si concentrano in settori specifici:

  • Allevamenti intensivi
  • Industria del divertimento
  • Allevamenti da pelliccia
  • Sperimentazione / vivisezione


Lega Anti Vivisezione


LAV è una associazione animalista Italiana che nasce con l'obbiettivo di fermare i test sugli animali effettuati dalle aziende di prodotti per la casa e la cosmesi.

LAV ha ideato il progetto denominato Animal Free Fashion con lo scopo di sensibilizzare i marchi di moda al rispetto dei diritti animali e alla sostenibilità ambientale.



Animal Free Fashion Logo


Animal Free Fashion


Animal Free Fashion è un progetto ideato da LAV con lo scopo di certificare le aziende di moda che ne fanno richiesta. Le aziende aderenti si impegnano a rispettare i requisiti imposti dalla certificazione Animal Free.

La certificazione Animal Free Fashion utilizza un semplice rating di valutazione delle aziende moda, le quali si impegnano a non utilizzare uno o più materiali di origine animale nei propri prodotti.

Il rating (valutazione) ha una scala di valori corrispondenti a V / VV / VVV / VVV+. Le aziende di moda con rating VVV+ hanno rinunciato a tutti i materiali di origine animale (pelliccie, piume, pelle, seta e lana), mentre un rating V viene assegnato alle aziende che rinunciano all'utilizzo delle pelliccie animali.


Animal Free Fashion rating

Rating Animal Free Fashion

  • V assegnato alle aziende di moda che rinunciano all'utilizzo delle pelliccie.
  • VV assegnato alle aziende di moda che rinunciano alle pelliccie ed alle piume.
  • VVV assegnato alle aziende di moda che rinunciano alle pelliccie, le piume, la seta e la pelle.
  • VVV+ assegnato alle aziende di moda che rinunciano alle pelliccie, le piume, la seta, la pelle e la lana.


  • Tra i materiali comunemente utilizzati nel settore tessile, quelli che causano più sofferenza e morte nel mondo animale sono sicuramente pelliccie, piume, pelle, seta e lana.

    Ci siamo chiesti perchè la pelle animale fosse considerata a parimerito con la seta e non con le pelliccie, ed abbiamo ottenuto la risposta: le aziende di moda prelevano la pelle per lo più da animali destinati al macello - industria alimentare. Me consegue che la maggior parte delle pelli in commercio sarebbe destinata agli inceneritori.

    Diverso il discorso per la seta, in questo caso i bachi vengono allevati e uccisi appositamente per estrarre il tessuto.

    Possiamo trovare in commercio anche la seta buretta che spesso viene definita seta vegan, questo tipo di seta non implica la morte del baco da seta e questo dovrebbe rendere la pratica di estrazione del tessuto meno violenta.

    Dovrebbe.. perchè ci sono diversi dibattiti su questo argomento e non abbiamo abbastanza informazioni per definirla Vegan piuttosto che non Vegan.

    Nel dubbio scegli la seta vegetale, un tessuto artificiale di origine naturale realizzato utilizzando dei filamenti di scarto del cotone (troppo corti per realizzare il tessuto di cotone).

    Conosci la differenza tra tessuti naturali, artificiali e sintetici? Leggi il nostro articolo   Tessuti naturali, artificiali e sintetici



    Anche per le pelliccie animali esistono allevamenti intensivi, tra i più famosi citiamo gli allevamenti di visoni e di volpi.

    Vogliamo parlare di come vengono prese le piume dalle oche? Meglio evitare e concentrarsi sugli aspetti positivi: Animal Free Fashion è finalmente una realtà, e ci permette di scegliere quale indumenti indossare.

    Qualsiasi azienda di abbigliamento, borse, scarpe o accessori di moda, può richiedere una certificazione Animal Free Fashion rinunciando esclusivamente alle pellicie animali e ottenendo un rating V. Successivamente può rinunciare ad altri materiali di origine animale, ottenendo un rating Animal Free Fashion superiore.

    Federica e Cristian titolari di Vesti la natura - Abbigliamento biologico e animal free

    La Moda del Futuro? E' Vegan!

    Ottieni Subito Ulteriori Informazioni. Tutto quello che devi sapere in un Semplice Click

    Tutto molto bello, ma..


    Molte aziende di moda non possono permettersi di rinunciare da subito ai materiali di origine animale, di conseguenza il Rating Animal Free Fashion sembra essere una scelta davvero azzeccata da parte di LAV: incentiva la ricerca dei tessuti alternativi e concede tempo alle aziende per convertire la loro produzione - senza stravolgere la loro attività.

    Siamo in piena crisi economica e che le aziende di moda a malapena pagano le spese di gestione.

    Difficilmente possono pensare di fare un passo così importante e immediato. Perchè non subito? solitamente la maggior parte dei consumatori italiani non guarda le etichette per capire cosa e da chi sta acquistando.

    Inoltre effettuando delle ricerche online, capiamo che la moda cruelty free è molto indietro rispetto ad altri paesi come Germania e Inghilterra, dove la richiesta di prodotti vegan è molto più alta.


    Animal Free Fashion e rispetto per l'ambiente

    Animal Free per l'ambiente


    La certificazione Animal Free Fashion non si basa solo sull'abbandono dei materiali di origine animale come pelliccie, piume, pelle, seta e lana, ma anche sulla sostenibilità ambientale.

    Le aziende devono rinunciare almeno in parte a sostanze dannose per l'uomo e l'ambiente in generale. L'inquinamento è una delle principali cause di morte degli animali e l'utilizzo di sostanze tossiche scaricate nelle acque compromette la vita di molti esseri viventi - anche esseri umani.

    Animal Free Fashion esclude quelle aziende che utilizzano sostanze tossiche nelle varie fasi di produzione. Tra le sostanze tossiche bandite in quanto molto dannose per l'ambiente troviamo:

    • PCP
    • Nonilfenolo Etossilato
    • Formaldeide

    Queste sono le sostanze più conosciute, la lista completa delle sostanze bandite è molto lunga, parliamo di circa 1000 sostanze. L'impegno da parte di Animal Free Fashion nei riguardi dell'ambiente ci deve far capire quanto sia importante scegliere prodotti certificati animal free.

    Scopri i vantaggi di una produzione sostenibile leggendo il nostro articolo   Moda sostenibile in Italia


    Vesti la natura, quando la moda diventa vegan


    Molti prodotti presenti nello Shop online di Vesti la natura dispongono di una certificazione Animal Free Fashion.

    Ti basterà leggere descrizione e dettagli del prodotto, o semplicemente effettuare una ricerca nel sito selezionando la voce Animal Free nelle categorie di prodotti.

    Sempre più spesso sentiremo parlare di abbigliamento cruelty free.

    Acquistare prodotti cruelty free non è solo una scelta personale, bensì un contributo alla salvaguardia dell'ambiente e delle future generazioni.


    Logo Vesti la natura abbigliamento e moda ecologica e vegan

    Ti Piace La Moda Sostenibile?




    Ricevi subito la nostra Guida alla Moda Sostenibile, un Resoconto Mensile con le Novità dal Blog, informazioni su Nuovi Brand di Moda e Promo davvero Speciali :)



    Vesti la natura - Shop Online
    SIMILI






    Aquista abbigliamento online in sicurezza

    Copyright ©2018 Vesti la natura. L'Aquila Sito web alimentato da fonti di energia rinnovabili.
    PARTITA IVA 01980890667 - REA AQ-135312 - Camera di commercio L'Aquila
    Email: info@vestilanatura.it Telefono: +39 3405062327

    < Segnala un problema >


    Come possiamo aiutarti?





    Acquisti online







    Guide e informazioni







    Vesti la natura