Logo Vesti la natura bianco
Scopri Canapa

Canapa dalla Pianta ai Vestiti

Cos’è la Canapa?

La canapa è una fibra tessile naturale estratta dall’omonima pianta erbacea della specie cannabis sativa, che significa “canapa utile”, è una pianta che fiorisce in aree con climi temperati come l’Italia e la raccolta di fibre estratte è ad altissimo rendimento. Insieme a kenaf, lino e ramia fa parte delle fibre di rafia.

Uno dei motivi principali per cui definiamo la canapa una fibra tessile ecologica è che non necessita di pesticidi, diserbanti e fertilizzanti: crescendo rapidamente attira pochi parassiti, cresce con successo a una densità di 150 piante per metro quadro e raggiunge un’altezza di 2-5 metri in soli tre mesi.

La canapa tessile è stata utilizzata in decine di modi diversi sin dalle prime civiltà comparse in Asia, Medio Oriente e Cina, ad esempio, la canapa è stata usata per fabbricare carta in Cina, ma anche corde, tele, sacchi.

Clicca qui se hai una attività commerciale
Foglie della Pianta di canapa

Vesti la natura è su Facebook!

Federica e Cristian titolari di Vesti la natura

Ti piace la Moda Sostenibile e Cruelty Free?

Pianta della Canapa

La pianta della canapa può essere coltivata su vasta gamma di terreni, ma tende a crescere meglio su quelli che produrrebbero un alto rendimento di mais. I migliori climi per la coltivazione sono zone tropicali calde o con clima moderatamente freddo e temperato, purché il terreno sia ben drenato, ricco di azoto e povero di acido.

Pianta della canapa

La pianta della canapa cresce rapidamente ed ha un’alta resa di fibre estratte per ettaro di terra coltivato, pensate che può produrre il 250% in più di fibre tessili rispetto al cotone e il 600% in più rispetto al lino – chiaramente a parità di terreno utilizzato.

Le sue forti radici potrebbero penetrare per tre metri o più sottoterra, si ancorano e proteggono il terreno dal deflusso, costruiscono e preservano le strutture del sottosuolo similmente alle radici delle foreste. Questa pianta meravigliosa lascia il terreno in condizioni eccellenti per qualsiasi coltura successiva, non esaurisce il suolo, anzi aggiunge materia organica al terreno e lo aiuta a trattenere l’umidità.

Amiamo la canapa, anche per la tradizione legata a questa pianta – non intendiamo le proprietà allucinogene delle piante con alto contenuto di THC 😉 Quindi facciamo subito chiarezza in merito all’argomento.

La canapa è un’altra parola per la pianta Cannabis sativa. Sì, la marijuana proviene da questo stesso genere di piante – così come il luppolo, usato per produrre birra da millenni, ma ciò di cui stiamo parlando in questa pagina è una varietà (o sottospecie) diversa, chiamata Cannabis sativa sativa.

La marijuana deriva dalla Cannabis sativa indica, che è allevata per contenere tra il 5 e il 10% della sostanza chiamata THC. La canapa tessile, Cannabis sativa sativa, contiene meno di un decimo di quella quantità. In sostanza, la canapa non è quindi identificabile come marijuana.

  • Rispetta il terreno dove viene coltivata.
  • Non necessita di pesticidi e fertilizzanti.
  • Sfrutta meno terreno rispetto ad altre fibre tessili.
  • Consuma un basso quantitativo di acqua.

Semi di Canapa

Il seme della pianta di canapa è utilizzato principalmente nei prodotti dietetici. I semi di canapa sono generalmente scuriti e utilizzati in vari modi, possono essere consumati crudi, macinati in un pasto, trasformati in latte e persino utilizzati per produrre proteine in polvere.

I semi di canapa possono anche essere spremuti e trasformati in olio. L’olio di semi di canapa può essere usato come condimento per insalata, pittura, inchiostro ed è un ingrediente fondamentale in molti prodotti per la cura del corpo – settore cosmetico.

Il Canada è il più grande produttore di semi di canapa con oltre 84.000 acri concessi in licenza per la coltivazione. La maggior parte delle varietà di canapa coltivate in Canada si chiamano Finola. La canapa finola è nota per produrre una maggior quantità di semi rispetto alle cugine, ma è una pianta molto corta e quindi non viene usata per produrre fibre tessili.

Canapa, un’opportunità per l’ambiente (video)

Canapa Fibra Tessile

La lavorazione della fibra tessile è del tutto meccanica e questo comporta un gran bel vantaggio in termini ambientali, il fatto che non siano necessarie sostanze chimiche rende la sua sostenibilità più reale rispetto ai concorrenti.

Tessuti in canapa colorati

Possiamo inserire la canapa tra i tessuti ecologici anche quando non dispone di certificazioni tessili. La canapa è una fibra tessile naturale utilizzata spesso dai brand di moda che seguono il movimento della moda sostenibile, soprattutto per realizzare borse, scarpe, portafogli, zaini e accessori di moda, ma anche abbigliamento uomo e donna, come giacche, polo, pantaloni e vestiti.

L’utilizzo della canapa nel settore della moda non è certo una novità, questa fibra tessile viene utilizzata da migliaia di anni – materiali ricavati dalla canapa sono stati scoperti in tombe risalenti all’anno 8.000 A.C.

Grazie alla scienza, ai nuovi sviluppi degli anni ’80 nella macerazione e nella lavorazione dei gambi della pianta di canapa, oggi le fibre di canapa prodotte sono abbastanza morbide e brillanti anche per realizzare i tessuti più pregiati. Molti utenti cercano comfort e durata nella scelta di un tessuto, così che l’elevata resistenza all’abrasione, e la possibilità di essere miscelata con altre fibre tessili, fanno del tessuto in canapa una scelta competitiva. Le qualità positive del tessuto in canapa sono state riconosciute in migliaia di anni di applicazioni reali.

La trama dei tessuti in pura canapa ricorda quella del lino, attirando l’occhio con le sue sottili variazioni di spessore, ma è anche versatile e può essere miscelata con altre fibre per creare molti look diversi e renderla ancora più confortevole. La versatilità della canapa come tessuto è davvero sbalorditiva: le fibre di canapa possono essere tessute da sole o miscelate con altre fibre per produrre intrecci di tela robusta e leggera, in una gamma illimitata di colori e finiture.

Caratteristiche della Canapa


Qualità del Tessuto:

Le qualità del tessuto possono variare in base alla miscelazione con altre fibre. Esempio: con Elastan o Lycra si guadagna in elasticità.

  Traspirante
  Termoregolatore
  Anti-microbico
  Impermeabile
  Igroscopico
  Elastico
  Luminoso
  Morbido
  Non restringe/scolora
  Asciugatura rapida

Caratteristiche Ecologiche:

Le caratteristiche ecologiche del tessuto possono variare in base alle certificazioni tessili o alla miscelazione con altri tessuti.

  Naturale - Artificiale - Sintetico   N
  Biologico
  No OGM
  Biodegradabile
  Materia prima naturale
  Materia prima riciclata
  Estrazione meccanica
  Estrazione chimica
  DeTox
  Risparmio energetico
  Classe di sostenibilità   A

Certificazioni Tessili:

Le certificazioni che possono essere assegnate al tessuto, ma che variano in base a diversi fattori: azienda di produzione, brand di moda, miscelazione.

Global Organic Textile Standard
Organic Content Standard
Oeko-Tex
Bluesign
Global Recycle Standard
Plastica Seconda Vita
Reach
Animal Free
Peta
VeganOK
Fair Wear Foundation
FairTrade

Questa scheda la trovi solo su www.vestilanatura.it

Abbigliamento in Canapa

Chi pensa all’abbigliamento in Canapa immagina tessuti rigidi, grezzi, poco adatti a vestiti e più adatti a portafogli, cappelli o altri accessori di moda. C’è qualcosa di vero, ma non sempre è così! Grazie a innovative tecniche di lavorazione del tessuto oggi è possibile acquistare abbigliamento in canapa sotto forma di eleganti vestiti da donna, pantaloni o polo.

Certo, resta la difficoltà nel reperirla nei classici negozi di abbigliamento, ed è più facile trovare capi sartoriali in canapa – magari miscelati con altri tessuti naturali come il cotone biologico – ma negli ultimi anni la richiesta della Canapa tessile è aumentata, anche grazie al lavoro svolto da Social Network e TV che spingono sempre più persone ad acquisti più “ecologici”.

Vantaggi della Canapa

  • La canapa è uno dei tessuti più ecologici al mondo. La sua coltivazione non richiede sostanze chimiche, controlla l’erosione del terreno e produce ossigeno. È una risorsa rinnovabile che può essere coltivata in appena 100 giorni ed è la fibra più versatile al mondo oltre ad essere biodegradabile.
  • La sua resistenza alla trazione è otto volte superiore a quella del cotone, questo spiega il suo uso storico in vele e corde per la marina britannica e americana. La canapa è un tessuto eccezionalmente resistente.
  • Il tessuto in canapa è ipoallergenico e non irritante per la pelle, alcuni test indicano che è in grado di uccidere lo staffilococco e altri batteri che vengono a contatto con la sua superficie.
  • L’abbigliamento in canapa a contatto con la pelle può dare la sensazione della flanella, seppure possa sembrare un pò rigido e graffiante diventa progressivamente più morbido dopo alcuni lavaggi.
  • La canapa è una scelta interessante per l’estate, protegge dal caldo perché molto traspirante ed è consigliata per climi caldi e umidi poiché resiste alla muffa e assorbe prontamente l’umidità, protegge anche dal sole grazie alle sue qualità di riflesso contro i raggi UV.

Svantaggi della Canapa

  • Purtroppo ci sono anche Svantaggi nell’utilizzo della canapa, come il lino raggrinzisce facilmente e può sembrare alquanto rigida. L’ideale è scegliere un tessuto miscelato – ad esempio con cotone organico – per ottenere un tessuto più morbido e piacevole al tatto.
  • Lo svantaggio più evidente è sicuramente il costo di lavorazione molto alto, di gran lunga superiore a quello di cotone e lino, motivo per cui si trova difficilmente nei negozi di abbigliamento.

Manutenzione dei tessuti ecologici

Come si lava la Canapa?

La canapa è un tessuto molto resistente e può essere lavato in lavatrice a bassa temperatura per preservarne le caratteristiche. Non necessita di lavaggi ad alta temperatura grazie alle sue caratteristiche anti-batteriche. Lavaggi a bassa temperatura consentono un notevole risparmio energetico sia idrico che elettrico e quando accompagnato da saponi Biologici aiuta a preservare l’ambiente.

La canapa è un tessuto duraturo e viene lavato con la massima efficacia a mano. Il lavaggio in lavatrice e in particolare l’asciugatura tende a indebolire la canapa più rapidamente, perdendo la consistenza e la forza che molte persone amano dei vestiti in canapa e di altri oggetti. Se avete intenzione di lavare a mano il tessuto di canapa, usa un detergente naturale e assicurati di risciacquare abbondantemente. Saponi biologici funzionano alla grande per il lavaggio di tessuti in canapa.

La canapa si ammorbidisce con uso e lavaggi frequenti. Se avete bisogno di farla ammorbidire più velocemente sconsigliamo l’uso di ammorbidenti, ma consigliamo di immergere in acqua la canapa per far sì che le fibre si ammorbidiscano nel tempo. Sconsigliamo di lavarla con capi di colore scuro in quanto tende ad assorbire facilmente i colori.

Domande Frequenti – F.A.Q. –

Vuoi ulteriori informazioni sulla Canapa? Poni le tue domande usando il form sottostante, noi ti risponderemo più veloci di un lampo!

Fai la Tua Domanda!

Le Nostre Risposte:


La pianta utilizzata per produrre fibre tessili è diversa della pianta di cannabis, ma a causa delle foglie molto simili tra loro la canapa viene spesso confusa con la marijuana. Sebbene entrambe le piante siano della famiglia “Cannabis”, la pianta da fibra tessile non contiene THC (il principio attivo della marijuana).

Seppure sia abbastanza superflua la certificazione BIO per questa fibra tessile, ci sono alcuni produttori che la ottengono. E’ quindi possibile trovare in commercio abbigliamento biologico in canapa.

La pianta di canapa è piena di risorse, viene sfruttata anche per la produzione di semi, olii, energia, cere e addirittura carburante.

Logo Vesti la natura Eco Fashion Style

Vesti la natura è un blog di moda, una vetrina per il movimento della moda etica, sostenibile e vegan. Con oltre 100.000 visite nel 2018, si conferma come la più ricca fonte di notizie su brand di moda, abbigliamento biologico, vegan ed ecologico, borse, scarpe, e accessori di moda a basso impatto ambientale.

Iscriviti e ricevi Gratis la Guida

Moda Sostenibile e Cruelty Free

Basta aspettare, dobbiamo agire!

L’industria tessile è la seconda più inquinante al mondo. Iscriviti Gratis, ricevi la nostra Guida e scopri di più su:

Moda Sostenibile e Vegan

Tessuti e certificazioni tessili

Contenuti dal blog

Anteprime su brand di moda

Prodotti Ecologici nella Tua Città!

Grazie al nuovo progetto ECOFASHION sarai il primo a sapere quando Prodotti Ecologici saranno disponibili nei negozi della Tua Città.

Ehi.. non andare via così!

Iscriviti e ricevi Gratis la nostra Guida

Basta aspettare, dobbiamo agire!

L’industria tessile è la seconda più inquinante al mondo. Iscriviti Gratis e scopri di più su:

Moda Sostenibile e Vegan

Tessuti e certificazioni tessili

Contenuti dal blog

Anteprime su brand di moda

Prodotti Ecologici nella Tua Città!

Grazie al nuovo progetto ECOFASHION sarai il primo a sapere quando Prodotti Ecologici saranno disponibili nei negozi della Tua Città.

Subito via email, Gratis!

Guida alla Moda Sostenibile e Cruelty Free

Scarica il PDF