L’impatto Ambientale della Moda visto con i Numeri

Impatto ambientale della moda

Indice dei contenuti

Qual’è l’impatto ambientale della moda?

L’impatto ambientale della moda è tanto sottovalutato quanto devastante per il pianeta.

I numeri infatti, ci dicono che se l’industria della moda non cambierà quanto prima il suo approccio alla produzione, gli eventi che potrebbero susseguirsi saranno assolutamente irreparabili.

Ma quali sono questi numeri? Possiamo vederli in questa infografica:

Impatto ambientale della moda

Non essendoci un vero report unificato / globale, ma più report che mostrano l’impatto ambientale della moda, abbiamo raggruppato in questa infografica gli studi scientifici eseguiti dalle organizzazioni internazionali più rilevanti.

La nostra infografica ci mostra che l’industria della moda è responsabile, a livello globale, per il:

  • 2% del consumo di acqua dolce
  • 20% dell’inquinamento delle acque
  • 10% delle emissioni di gas serra
  • 5% dei rifiuti immessi
  • 16% dei pesticidi utilizzati

Inoltre ci fa notare che, nella produzione, vengono utilizzate ben il 65% di fibre sintetiche ed il 16% di cotone. Entrambe queste fibre sono tutt’altro che “amiche dell’ambiente” e contribuiscono enormemente all’inquinamento ambientale causato dall’industria della moda e, più in generale, dell’intero settore tessile.

Come ridurre l’impatto ambientale della moda?

I marchi di moda maggiormente responsabili dell’inquinamento ambientale dovrebbero ridurre il loro impatto nel minor tempo possibile, prima che sia troppo tardi per farlo.

Del resto, ci sono delle iniziative che hanno firmato volontariamente e altre che sono state imposte dai vertici dei governi mondiali, e ci riferiamo in particolare a:

Per ridurre l’impatto ambientale della moda ci vorrà una “transizione ecologica” che dovra includere:

  • Uso di energie rinnovabili
  • Scelta di materiali a basso impatto ambientale
  • Riciclo e riuso di risorse
  • Aumento della longevità dei prodotti
  • Riduzione del numero di prodotti realizzati
  • Una migliore gestione delle rimanenze di magazzino
  • Maggior trasparenza e controllo della filiera produttiva

Nell’attesa che questo avvenga (e dovrà avvenire per forza di cose, ma speriamo il prima possibile), il consumatore finale può e deve fare la differenza sin da subito, cercando di acquistare prodotti più sostenibili:

Quando la moda è sostenibile?

Come riconoscerla?

Dove acquistarla?

Inizia il tuo percorso!

di

Logo Vesti la natura verde
Logo vesti la natura in cerchio

Siamo un'associazione no-profit impegnata dal 2016 nella promozione di una moda più etica e sostenibile.

Ti è piaciuto il contenuto? Condividi!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Freccia verso il basso

Vuoi acquistare prodotti sostenibili?

Trova la Moda Sostenibile Online o nella Tua Città con ...

icona blog

Leggi altre notizie

Le ultime news su moda, eventi e ambiente

Le emissioni di Co2 di Zalando dal 2017 al 2021
Marchi di Moda

La crescita delle Emissioni di Co2 di Zalando

Quanta Co2 emette Zalando? Anno Emissioni dirette Emissioni energetiche (indirette) Emissioni indirette Totale emissioni Co2 Variazione (+/-%) 2017 4.935 21.290 2.607.887 2.634.112 – 2018 5.701 1.678 3.331.724 3.339.103 +26.77% 2019

Continua a leggere

Scarica la Guida alla Moda Sostenibile, Etica e Cruelty Free

Unisciti a oltre 15 mila utenti che l’hanno già letta dal 2016 ad oggi!

  • è in formato digitale
  • c’è un video da vedere
  • e tante infografiche di confronto
Secured By miniOrange