Lino dalla Pianta ai Vestiti

Cos’è il Lino?

Il Lino è una fibra cellulosica derivata dal fusto della Pianta di Lino. Le fibre di Lino sono molto più forti e più lucenti rispetto ad altre fibre tessili, producono tessuti freschi e assorbenti, però si increspano facilmente.

Tessuti con trama e freschezza simili al Lino, ma con una più alta resistenza alle rughe, possono essere realizzati con miscele artificiali. Infatti moltissime fibre artificiali vengono oggi realizzate in laboratorio tentando di ridprodurre le meravigliose caratteristiche del Lino.

Si ritiene che l’uso del Lino risalga addirittura all’anno 8000 aC. i tessuti di Lino sono tra i più antichi al mondo. Ancora oggi moltissimi prodotti tessili vengono realizzati in Lino: grembiuli, borse, asciugamani, tovaglioli, biancheria da letto, tovaglie, tende, copri sedie e abbigliamento uomo e donna.

La Pianta di Lino

La pianta di Lino si suddivide principalmente in due tipologie: Lino per fibre tessili e Lino per il settore alimentare (olio, semi).

Purtroppo ancora non è stato inventato un metodo di coltivazione del Lino che massimizzi sia la qualità sia la resa di semi e fibre. Per ottenere fibre di Lino di altissima qualità è necessario raccogliere prima che la pianta sia completamente matura, il che si traduce in un olio di qualità inferiore. Al contrario, se la raccolta viene effettuata dopo la maturazione, si ottiene il miglior olio, ma la qualità della fibra tessile si deteriora.

Ecco spiegato il perché vengono coltivate due tipi differenti di piante di Lino. La varietà di Semi di Lino viene coltivata principalmente per estrarre l’olio altamente nutriente del seme. Questo tipo è abbastanza corto e produce molti rami secondari, il che aumenta la resa delle sementi.

La varietà di Lino che tende a diventare più alta, più snella e con meno rami, viene coltivata per estrarre le fibre tessili (dall’interno del fusto della pianta). Le fibre di Lino vengono quindi filate e tessute in tessuto di Lino. Più alta cresce la pianta di Lino, più lunghe saranno le fibre tessili estratte, e di conseguenza maggiore sarà la resa per ettaro di terra.

Coltivazione del Lino

Il Lino cresce in climi differenti, ma fiorisce in ambienti freschi e umidi. Non può tollerare il calore estremo, quindi il programma di coltivazione del Lino varia da paese a paese in base alle condizioni climatiche regionali.

Ad esempio, nelle regioni più calde il Lino viene seminato in inverno, in modo che la raccolta possa essere effettuata prima del caldo della primavera. Poiché richiede molti componenti organici, il Lino cresce meglio in terreni profondi e terreni alluvionali come la valle del Nilo (Egitto).

Raccolta del Lino

Il Lino è pronto per essere raccolto quando lo stelo inizia a ingiallire e i semi diventano marroni. In alcune aziende, tuttavia, la pianta viene raccolta prima della germinazione dei semi. Questo produce fibre eccezionalmente sottili, ma lascia il coltivatore senza semi per la successiva semina e quindi dipendente dalle importazioni straniere.

Piuttosto che tagliare alla base del fusto, gli steli della Pianta di Lino sono spesso estratti dalla terra con le radici intatte. Questo processo, sicuramente più complesso, massimizza la qualità della fibra in diversi modi.

In primo luogo, le fibre preziose corrono lungo tutta la lunghezza del gambo fino alle radici, quindi sollevare la pianta dalla radice aumenta la lunghezza della fibra di Lino prodotta. In secondo luogo, questa pratica impedisce alla linfa della pianta di fuoriuscire dal gambo tagliato, un processo che tende ad asciugare le fibre e si traduce in un tessuto di qualità inferiore.

Sebbene l’agricoltura abbia compiuto grandi progressi nell’agricoltura meccanizzata, la raccolta di Lino meccanica non è ancora in grado di preservare le radici della pianta. Per questo motivo, nonostante il processo estremamente laborioso della raccolta “manuale”, i tessuti di Lino di altissima qualità derivano da piante di Lino raccolte a mano. Il tessuto ricavato dal Lino raccolto a mano è più fine, più elastico e più pregiato del tessuto di Lino raccolto in modo meccanico, ma ne consegue anche un costo superiore.

Lino nel Mondo

Il Lino di migliore qualità viene macerato in fonti d’acqua naturali a lento movimento come torrenti e fiumi. In effetti, il Lino più pregiato del mondo viene macerato in Belgio nel fiume Lys. Pensate che il Lino raccolto in Francia, Olanda, e spesso anche Sud America viene spedito in Belgio per essere macinato nelle magiche acque del fiume Lys.

Il Lino Irlandese è il più conosciuto ed è anch’esso molto pregiato, sebbene la maggior parte del Lino utilizzato per la produzione venga coltivato altrove e importato in Irlanda per essere trasformato. Il clima in Irlanda è favorevole per la lavorazione del Lino e il lento metodo di sbiancamento irlandese infligge danni minimi alle fibre.

Viene coltivato più intensamente in Russia e in Cina, anche se le fibre di Lino tendono ad essere di qualità inferiore rispetto a quelle Europee. Centri di produzione di Lino più piccoli sorgono anche in Egitto, nel Nord Italia, e in alcune parti del Canada e negli Stati Uniti settentrionali.

Lino Fibra Tessile

Le fibre di Lino sono considerate fibre di rafia. Le fibre di rafia sono fibre raccolte dal floema o dalla corteccia interna della pianta. I tessuti realizzati con le fibre di rafia sono in genere tessuti molto resistenti e longevi. Altri tessuti realizzati con fibre di rafia sona canapa e ramié (ramia).

Donna lavora Lino a telaio

Probabilmente vi starete chiedendo cosa rende il tessuto in Lino così Chic e altamente pregiato, anche più di altri tessuti in fibra di rafia come canapa e ramié. Ci siamo meravigliati anche noi e speriamo di rispondere alla domanda con questo articolo.

La fibra di Lino ha un’alta resistenza alla trazione e all’allungamento, è più luminosa e setosa rispetto ad altre fibre tessili naturali, ed è un tessuto igroscopico, cioè tende ad assorbire e rilasciare molto bene l’umidità.

Le fibre di Lino sono infatti vuote, trasportano aria e umidità in modo del tutto naturale. Durante i mesi più freddi, coperte e lenzuola di Lino a strati sono ottime per mantenere il calore nel corpo. Il Lino reagisce alle stagioni, e per dare il meglio in tutte le circostanze è necessario il diretto contatto con la pelle.

Il tessuto di Lino protegge dai raggi del sole, ed ha un’eccellente resistenza alla degradazione dovuta al calore. Il colore naturale del Lino varia dal giallastro al grigio e può essere tinto in modi differenti, pur non essendo un tessuto che si presta bene alla tintura come il cotone.

Caratteristiche del Lino


Qualità del Tessuto:

Le qualità del tessuto possono variare in base alla miscelazione con altre fibre. Esempio: con Elastan o Lycra si guadagna in elasticità.

  Traspirante
  Termoregolatore
  Anti-microbico
  Impermeabile
  Igroscopico
  Elastico
  Luminoso
  Morbido
  Non restringe/scolora
  Asciugatura rapida

Caratteristiche Ecologiche:

Le caratteristiche ecologiche del tessuto possono variare in base alle certificazioni tessili o alla miscelazione con altri tessuti.

  Naturale - Artificiale - Sintetico   N
  Biologico
  No OGM
  Biodegradabile
  Materia prima naturale
  Materia prima riciclata
  Estrazione meccanica
  Estrazione chimica
  DeTox
  Risparmio energetico
  Classe di sostenibilità   B

Certificazioni Tessili:

Le certificazioni che possono essere assegnate al tessuto, ma che variano in base a diversi fattori: azienda di produzione, brand di moda, miscelazione.

Global Organic Textile Standard
Organic Content Standard
Oeko-Tex
Bluesign
Global Recycle Standard
Plastica Seconda Vita
Reach
Animal Free
Peta
VeganOK
Fair Wear Foundation
FairTrade

Questa scheda la trovi solo su www.vestilanatura.it

Abbigliamento in Lino

Il vantaggio principale di indossare abbigliamento in Lino si ottiene soprattutto nella stagione calda, grazie alla stupefacente sensazione di freschezza fornita da questi indumenti. L’abbigliamento in Lino consente un maggiore flusso d’aria sul corpo, essendo un tessuto molto traspirante ed igroscopico.

Stoffe di lino colorate

Il Lino è un tessuto “rigido” ed è meno soggetto ad aderire alla pelle; quando cattura l’umidità si gonfia e poi asciuga rapidamente espellendo l’umidità all’esterno, tornando così ad essere fresco. Una bella sensazione quando si indossa un vestito in Lino, una camicetta in Lino o qualsiasi altro capo di biancheria in Lino a diretto contatto con la pelle.

Come abbiamo visto, il Lino è altamente assorbente e un buon conduttore di calore. Grazie alla sua struttura molecolare il tessuto in Lino può assorbire fino a 1/5 del suo peso prima di dare la sensazione di “umidità” dovuta al sudore. Mai “appiccicosi”, poiché l’acqua evapora dal Lino molto rapidamente, il risultato è un vestito che agisce come un eccellente sistema di raffreddamento.

Abbigliamento uomo e donna in Lino si possono indossare in qualsiasi stagione, anche in inverno il Lino fa il suo lavoro, mantenendo al caldo il nostro corpo.


Trova Prodotti in Lino


ECOFASHION è un motore di ricerca dove trovi artigiani, negozi, marchi di moda sostenibile e cruelty free. Trova la Moda Sostenibile Online o nella Tua Città!



Biancheria in Lino

La biancheria in Lino è un isolante naturale. È apprezzato per la sua capacità di mantenere freschi nei mesi estivi e intrappolare il calore nei climi più freddi. Tutto questo è realizzato solo attraverso le proprietà naturali della fibra stessa.

Lenzuola in Lino

Le lenzuola in Lino europee sono le migliori in assoluto, con i francesi che producono i tessuti in Lino più delicati. Non le abbiamo mai provate, ma sicuramente sono confortevoli oltre ad essere un ottimo rimedio contro gli acari. Noto per aiutare con tutto, dall’anti-stress a un sonno migliore, si pensa che il Lino abbia proprietà curative e addirittura riduca le condizioni di artrite e dermatite.

Lino o Cotone

Ci sono molte differenze tra cotone e Lino. Il Lino è noto per essere la fibra naturale più forte del mondo. È così resistente che viene persino utilizzato nella carta per aumentarne la forza. Lo spessore della fibra di Lino contribuisce alla forza, che influisce sulla longevità: il Lino dura di più rispetto al cotone.

Rispetto al Lino, la forza del cotone si ottiene attraverso la filatura di più fibre e la successiva tessitura del filo in tessuto.

Conosciuto per essere più nitido del cotone, il Lino diventa elastico attraverso la miscelazione con fibre sintetiche come elastan e lycra. Ottiene eleganza e si ammorbidisce, e pur avendo una consistenza più naturale del cotone, è setoso ed ha una lucentezza naturale.

Le rughe? Sia il cotone che il Lino sono associati alle rughe. Le fibre di Lino hanno una resina naturale chiamata lignan. All’inizio le fibre sono rigide e si increspano facilmente, ma le rughe diventano più morbide attraverso l’uso quotidiano ed i lavaggi.

Lino o Seta

Chiaramente votiamo per il Lino, in quanto la produzione di seta presume la morte di milioni di bachi ogni anno. Il Lino è un tessuto cruelty free, mentre la seta non lo è. A livello di caratteristiche sono simili, la seta è molto più delicata e preferibile nei periodi estivi.

Lino e Allergie

Gli antichi egizi usavano il Lino per la sua naturale capacità di respingere i microrganismi. Il Lino è noto per essere tollerabile per chi soffre di allergie e per lenire le condizioni della pelle in caso di dermatiti. La sua naturale capacità di prevenire la crescita batterica è utile per la biancheria intima, le lenzuola e gli asciugamani in Lino, tutti elementi che normalmente tendono ad essere una casa perfetta per i microbi.

Manutenzione dei tessuti ecologici

Come si lava il Lino?

Il Lino ama l’acqua, ed è noto come questo tessuto acquisti forza quando bagnato.

Questo tessuto diventa più morbido e più assorbente dopo ogni lavaggio, il che è un aspetto positivo. Lavare il Lino a basse temperature in acqua tiepida o fredda, a mano o in lavatrice utilizzando il ciclo delicato e un detergente ecologico/biologico per proteggere le fibre.

Un lavaggio a bassa temperatura consente anche un risparmio energetico notevole, che insieme all’utilizzo di saponi ecologici aiuta a preservare l’ambiente.

L’abbigliamento in Lino può essere asciugato in asciugatrice, a patto di utilizzare basse temperature. Rimuovere dall’asciugatrice quando è ancora leggermente umido per evitare che la biancheria diventi troppo rigida, poi appendere o sdraiarlo per terminare il processo di asciugatura.

Quando si lava il Lino tende a restringere? Statisticamente la percentuale di restringimento dei prodotti in Lino è circa del 4-5% se asciugata naturalmente con il classico stendino, ma aumenta fino a circa il 10-15% se la biancheria viene messa nell’asciugatrice.

Domande Frequenti – F.A.Q. –

Vuoi ulteriori informazioni su Lino? Poni le tue domande usando il form sottostante, noi ti risponderemo più veloci di un lampo!

Fai la Tua Domanda!

Le Nostre Risposte:

Il lino biologico certificato GOTS esiste, ma è rarissimo e non conosciamo nessun brand di moda italiano che ne faccia uso.

Motivo dello scarso utilizzo della certificazione GOTS è l’inutilità di determinati controlli sulla filiera produttiva di questa fibra tessile che di suo è già molto ecosostenibile.

Scopri di più

Vesti la natura è un blog di moda, una vetrina per il movimento della moda sostenibile e cruelty free. Con oltre 20.000 visite mensili è la più ricca fonte di notizie su brand di moda, abbigliamento biologico e vegan, borse, scarpe, e accessori di moda a basso impatto ambientale.

ECOFASHION logo applicazione

Vuoi acquistare prodotti ecologici?

Scopri il progetto ECOFASHION un motore di ricerca dove trovi artigiani, negozi, marchi di moda sostenibile e cruelty free. Online o nella tua città!

ESPLORA ECOFASHION

Green Web Marketing per aziende Sostenibili

Hai una attività commerciale?

Scopri il progetto Green Web Marketing un gruppo di professionisti a sostegno di aziende sostenibili. Iscriviti Gratis e ricevi guide e consigli per il tuo Business!

GREEN MARKETING

 

@2016-2019 - VESTI LA NATURA VIA DELLA CANONICA, 9 67100 L'AQUILA (AQ) | P.IVA 01980890667 | REA AQ-135312 | INFO@VESTILANATURA.IT

- LEGGI LA PRIVACY POLICY -

SITO WEB CREATO DA GREEN WEB MARKETING

Ti Piace la Moda Sostenibile?

Scarica la nostra Guida

E’ ora di agire!

L’industria tessile è la seconda più inquinante al mondo. Iscriviti Gratis, ricevi la nostra Guida in formato PDF e scopri di più su:

Moda Sostenibile e Cruelty Free

Tessuti e certificazioni tessili

Anteprime su brand di moda

Novità dal nostro blog

Prodotti Ecologici nella Tua Città!

Grazie al progetto ECOFASHION sarai il primo a sapere quando Prodotti Ecologici saranno disponibili nei negozi della Tua Città.

Ehi.. non andare via così!

Iscriviti e ricevi la nostra Guida

E’ ora di agire!

L’industria tessile è la seconda più inquinante al mondo. Iscriviti Gratis, ricevi la nostra Guida in formato PDF e scopri di più su:

Moda Sostenibile e Cruelty Free

Tessuti e certificazioni tessili

Anteprime su brand di moda

Novità dal nostro blog

Prodotti Ecologici nella Tua Città!

Grazie al progetto ECOFASHION sarai il primo a sapere quando Prodotti Ecologici saranno disponibili nei negozi della Tua Città.

Subito via email, Gratis!

Guida alla Moda Sostenibile e Cruelty Free