Logo Vesti la natura bianco
ECONYL

Econyl dal Riciclo della Plastica ai Vestiti

Cos’è Econyl?

ECONYL ® è una fibra tessile sintetica derivata dalla rigenerazione di polimeri di plastica riciclata, un Nylon ecologico sviluppato dall’azienda Aquafil creato grazie al riciclo di reti da pesca abbandonate negli oceani, tappeti domestici, rifiuti plastici industriali, scarti di tessuti utilizzati dall’industria tessile.

ECONYL® è un programma di recupero di rifiuti plastici rigenerabili che lavora su scala internazionale: Stati Uniti, Egitto, Grecia, Pakistan, Tailandia, Norvegia e Turchia. Sappiamo che il Nylon non è il massimo a livello di sostenibilità ambientale, ma Econyl è sicuramente tra i tessuti sintetici più ecologici in commercio.

Bobine colorate di Filo Econyl

Ti piace la Moda Sostenibile? 🙂

Federica e Cristian titolari di Vesti la natura

Vuoi una Moda più Green? Parliamo di Moda Sostenibile e Cruelty Free. Ricevi Gratis Aggiornamenti Mensili. Scopri Prodotti Ecologici nella Tua Città

Come Viene Prodotto?

Solitamente il nylon non è un tessuto ecologico, così abbiamo letto moltissimo sulla produzione di Econyl e conosciamo bene le certificazioni tessili attribuite sia all’azienda Aquafil sia in particolar modo alla fibra tessile chiamata Econyl (eco-nylon).

Recupero delle Reti da Pesca dai Fondali Oceanici

Uno dei più grandi successi di ECONYL® a livello di sostenibilità ambientale nasce grazie alla collaborazione con l’organizzazione Healthy Seas – un bellissimo progetto in cui SUB volontari si occupano di recuperare rifiuti plastici negli oceani.

Reti da pesca usate per creare Econyl

Healthy Seas recupera dai fondali oceanici soprattutto reti da pesca abbandonate o smarrite dai pescherecci. Oltre ad essere causa dell’inquinamento ambientale, ogni anno le reti da pesca abbandonate causano migliaia di vittime tra varie specie animali, soprattutto tra le tartarughe.

La plastica forma delle vere e proprie isole galleggianti negli oceani di tutto il mondo, contribuisce a distruggere il nostro ecosistema ed è una delle principali cause dell’inquinamento ambientale che affligge la nostra terra.

Un Viaggio per Scoprire Econyl (video)

Gli stabilimenti produttivi, le energie sfruttate, le sostanze chimiche utilizzate nei processi di lavorazione di Econyl, tutto rientra nella filiera trasparente di Aquafil, ma soprattutto è verificato da enti di controllo preposti a rilasciare le certificazioni tessili.

Tutto il ciclo di produzione di Econyl può essere quindi definito a basso impatto ambientale, vediamo nel dettaglio i 6 step principali di questa filiera tessile, dai rifiuti plastici al tessuto Econyl.

Processo produzione fibra Econyl in 6 Step

  1. Recupero rifiuti
  2. Raccolti in tutto il mondo, i rifiuti plastici vengono trasferiti in Slovenia per produrre la fibra di Ecoynyl: Reti da pesca, tappeti domestici in nylon, rifiuti plastici industriali, scarti di tessuti sintetici utilizzati dall’industria tessile.

  3. Lavaggio
  4. Nel centro di raccolta in Slovenia i rifiuti vengono selezionati e lavati mentre gli scarti vengono inviati in appositi siti di smaltimento.

  5. Depolimerizzazione
  6. Grazie ad un processo chimico certificato a basso impatto ambientale dai rifiuti plastici viene estratto il caprolattame: la materia prima necessaria per produrre Econyl.

  7. Polimerizzazione
  8. Con un’altro processo chimico il caprolattame viene trasformato in Nylon 6.

  9. Trasformazione
  10. Il Nylon 6 viene trasferito negli stabilimenti produttivi e trasformato in bobine di filo Econyl.

  11. Commercializzazione
  12. Econyl è venduto in diversi colori e in due tipologie di prodotto: Econyl per tappeti ed Econyl per abbigliamento.

Econyl Fibra Tessile

Nasce come filo di Nylon e viene chiamato Econyl quando prodotto dall’azienda Aquafil, non ci sono quindi altre fibre Econyl in commercio al di fuori di quello prodotto da questa azienda. Econyl non è quindi il nome della fibra tessile, ma un marchio registrato dall’azienda Aquafil per certificare la propria produzione di Nylon.

Econyl è un marchio come Tencel, con il quale l’azienda Lenzing AG certifica la propria produzione dei tessuti Lyocell e Modal. Un marchio come NewLife un altro tessuto sintetico ecologico nato dal riciclo delle bottiglie di plastica recuperate in Italia grazie alla raccolta differenziata.

Rispetto al classico Nylon la fibra tessile Econyl è molto resistente all’usura e da una piacevole sensazione sulla pelle, Econyl non crea cariche elettrostatiche ed è difficilmente infiammabile. Come il Nylon anche Econyl mantiene una buona elasticità, anche se spesso viene miscelato con altri tessuti come il cotone biologico per migliorare il confort generale o per tagliare i costi di produzione dell’abbigliamento.

Caratteristiche di Econyl


Qualità del Tessuto:

Le qualità del tessuto possono variare in base alla miscelazione con altre fibre. Esempio: con Elastan o Lycra si guadagna in elasticità.

  Traspirante
  Termoregolatore
  Anti-microbico
  Impermeabile
  Igroscopico
  Elastico
  Luminoso
  Morbido
  Non restringe/scolora
  Asciugatura rapida

Caratteristiche Ecologiche:

Le caratteristiche ecologiche del tessuto possono variare in base alle certificazioni tessili o alla miscelazione con altri tessuti.

  Naturale - Artificiale - Sintetico   S
  Biologico
  No OGM
  Biodegradabile
  Materia prima naturale
  Materia prima riciclata
  Estrazione meccanica
  Estrazione chimica
  DeTox
  Risparmio energetico
  Classe di sostenibilità   A

Certificazioni Tessili:

Le certificazioni che possono essere assegnate al tessuto, ma che variano in base a diversi fattori: azienda di produzione, brand di moda, miscelazione.

Global Organic Textile Standard
Organic Content Standard
Oeko-Tex
Bluesign
Global Recycle Standard
Plastica Seconda Vita
Reach
Animal Free
Peta
VeganOK
Fair Wear Foundation
FairTrade

Questa scheda la trovi solo su www.vestilanatura.it

Econyl è un Tessuto Ecologico?

Econyl è un tessuto ecologico che a nostro avviso dovrebbe sostituire tutte le varianti di Nylon in commercio, una fibra tessile che nasce dal riciclo di materie prime riciclate ha la nostra massima ammirazione, questo è proprio il futuro della moda sostenibile che ci auspichiamo.

Uno dei grandi vantaggi di Econyl è che può essere rigenerato un numero infinito di volte senza perdere qualità, è quindi una fibra riciclabile a differenza della maggior parte dei tessuti sintetici in commercio. Misuriamo la sua sostenibilità ambientale anche in base a questo dato, perché i rifiuti tessili a fine vita sono un problema che pesa sulla nostra terra.

Abbigliamento e accessori di moda realizzati con materiali non riciclabili sono spesso destinati agli inceneritori, ed i polimeri dei materiali plastici derivati dal petrolio, quando bruciati sono altamente tossici. A tal proposito vorremmo sollevare il nostro personale pensiero:

I brevetti di produzione limitano molto la divulgazione delle conoscenze, questo vuol dire che altre aziende tessili per arrivare a produrre in modo sostenibile i loro Nylon impiegheranno decenni. Nel frattempo la nostra terra continuerà a riempirsi di plastica e scarti dell’industria tessile.

Aquafil ha investito oltre 25 milioni di dollari per la produzione di Econyl ed è giusto che recuperi questi soldi, ma sarebbe il caso che queste ricerche vengano effettuate da altri, magari dallo stato, in modo da essere divulgate tra le aziende tessili nel più breve tempo possibile.

Ovviamente questo pensiero è pura utopia, ma sarebbe bello non credete?

Econyl by Aquafil

Aquafil SPA è una azienda tessile italiana nata nel 1969 ad Arco in provincia di Trento, attualmente il quartier generale del gruppo Aquafil che oggi dispone di numerosi sedi in tutto il mondo: 15 stabilibementi in 8 stati dove lavorano quasi 3000 dipendendi.

Made in Italy e come sempre siamo i migliori quando si parla di innovazione 🙂

Econyl Regeneration System nasce nel 2011 nello stabilimento di Julon in Slovenia, grazie alla costante ricerca di Aquafil, che ha sviluppato uno dei sistemi più efficienti al mondo sotto il profilo della tripla R: Riciclo, Riuso, Riduco.

  • Produzione ecologica.
  • Riciclo di risorse esistenti.
  • Riduzione delle emissioni.
  • Riduzione del consumo di materie prime (acqua/energie/materiali).

Sono queste le azioni che Aquafil mette in pratica nella produzione del filo di nylon Econyl. “La sostenibilità non è un risultato da raggiungere ma un modo di pensare, un modo di essere, un principio che ci deve guidare costantemente.” Giulio Bonazzi – Presidente Aquafil Group

Logo Econyl by Aquafil

Aquafil dispone di varie certificazioni tessili come ISO, OHSAS, EPD, controllano i materiali utilizzati per la produzione di fibre tessili e verificano lo stato degli stabilimenti di produzione (rispetto delle normative per l’impiego e per la produzione tessile). Per le sostanze chimiche utilizzate nei processi produttivi Aquafil è certificata Oeko-Tex Standard 100 e rispetta la Regolamentazione REACH (redatta in collaborazione tra Greenpeace e Comunità Europea).

Possiamo quindi affermare con certezza che la produzione del tessuto ECONYL è una produzione a basso impatto ambientale, e che le sostanze chimiche utilizzate durante i vari processi di produzione non sono tossiche per l’uomo e per l’ambiente.

Abbigliamento in Econyl

Morbido e confortevole Econyl è un tessuto sintetico ecologico di ultima generazione, aquistare abbigliamento in econyl equivale a prendere possesso di un prodotto longevo e di alta qualità.

Inizialmente utilizzato per costumi da bagno si diffonde rapidamente tra vari brand di moda (tra i quali Adidas e H&M) per la produzione di abbigliamento uomo e abbigliamento donna. Vista la novità di settore ed il costo più alto rispetto al classico nylon oggi solo pochi brand di moda sostenibile ne fanno uso.

Se dovessimo paragonarlo ad altri tessuti in commercio potremmo dire che al tatto è simile a NewLife, un tessuto confortevole, luminoso, pratico da indossare, e adatto allo sport grazie alle sue ottime caratteristiche traspiranti.

Vantaggi di Econyll

Econyl e Sudore

Econyl è spesso utilizzato nel settore Actiwear -abbigliamento sportivo- da brand di moda che propongono questo tessuto in alternativa alle classiche microfibre tecniche sintetiche. Grazie alle sue doti di traspirabilità e igroscopia è un tessuto particolarmente adatto a chi soffre di eccessiva sudorazione.

Econyl e Acari

E’ un tessuto con proprietà anti-batteriche e gli acari non faranno banchetti sopra i vestiti realizzati in Econyl. Siamo certi che presto vedremo in commercio lenzuola, copri cuscini e coperte in Econyl, come è già accaduto per i tessuti Lyocell e Modal.

Econyl e Allergie

Econyl viene considerato un tessuto ipoallergenico grazie all’assenza di agenti chimici tossici, resta comunque un tessuto sintetico che per quanto ecologico contiene polimeri di plastica e altre sostanze chimiche.

Ancora non abbiamo riscontri su questo argomento, quindi a chi soffre di particolari allergie o dermatiti della pelle ci sentiamo di consigliare l’utilizzo di fibre tessili naturali di origine biologica.

Econyl vs Tencel

La prima volta che l’abbiamo toccato con mano.. wow è identico a Tencel!

Effettivamente al tatto sono davvero simili: entrambi molto morbidi, luminosi, piacevoli al tatto, ma ancora non sappiamo dire quale sia il migliore. Semplicemente sono due tessuti con obiettivi diversi!

Tencel è un marchio che certifica la produzione di Lyocell e Modal, due tessuti artificiali estratti da materie prime naturali come alberi di eucalipto e faggio. Mentre Econyl è un tessuto sintetico estratto dalla plastica riciclata.

Per definire il migliore dovresti provarli entrambi sulla tua pelle!

Econyl vs Fibre Naturali

Una sfida difficile! Da una parte un tessuto sintetico realizzato in laboratorio dove team di ricercatori e operai specializzati sfruttano materiale di riciclo diminuendo notevolmente l’impatto ambientale della produzione tessile.

Dall’altra parte le fibre tessili naturali: cotone, lino, canapa, seta e le varianti di lana.

Noi facciamo distinzione tra tessuti ecologici e tessuti ecosostenibili: per tessuto ecologico intendiamo una produzione a basso impatto ambientale, mentre per tessuto ecosostenibile intendiamo una produzione a basso impatto ambientale, ma anche socialmente etica e sostenibile nel lungo periodo.

Può essere sostenibile nel lungo periodo la produzione di una fibra tessile sintetica?

Tutti sappiamo che le fibre natuali vengono prodotte per lo più in zone geografiche particolari, in paesi che vivono di agricoltura. Intere economie composte da milioni di persone si sostengono grazie a queste colture. Cosa accadrebbe se sostituissimo le fibre naturali con tessuti sintetici e artificiali?

Le economie locali di quei paesi crollerebbero. Questo pensiero ci frena dal dire che acquistare abbigliamento in Econyl sia una scelta più consapevole rispetto a quella di acquistare abbigliamento in cotone biologico o altre fibre naturali.

Preferiamo quindi l’abbigliamento in fibre naturali rispetto a quello sintetico/artificiale, che seppure (spesso, ma non sempre) abbiano un impatto ambientale inferiore non possono e non devono sostituire le fibre naturali.

Manutenzione dei tessuti ecologici

Come si lava Econyl?

Econyl è un tessuto molto resistente, può essere lavato in lavatrice come il Nylon e non necessita di lavaggi ad alta temperatura grazie alle sue caratteristiche anti-batteriche. Consigliamo quindi un lavaggio a bassa temperatura per preservarne le caratteristiche.

Un lavaggio a bassa temperatura consente anche un risparmio energetico notevole, che insieme a saponi Biologici aiuta a preservare l’ambiente. Sconsigliamo sempre l’utilizzo di ammorbidenti.

Econyl asciuga rapidamente, non stropiccia, non è necessario stirarlo, ma in caso di necessità è possibile stirarlo a bassa temperatura.

Domande Frequenti – F.A.Q. –

Vuoi ulteriori informazioni su Econyl? Poni le tue domande usando il form sottostante, noi ti risponderemo più veloci di un lampo!

Fai la Tua Domanda!

Desideriamo farti sapere come conserveremo i tuoi dati, per quanto tempo e per quali finalità. Consulta la nostra Privacy Policy.




Le Nostre Risposte:

Si, essendo un tessuto sintetico può rilasciare micro-plastiche durante il lavaggio.

Non è biodegradabile essendo un tessuto sintetico, ma è un tessuto riciclabile al 100%.

Logo Vesti la natura nero

Vesti la natura è una Vetrina per il movimento della moda etica e sostenibile e con oltre 10 mila visite mensili è la più ricca fonte di notizie su abbigliamento biologico, ecologico, accessori di moda, borse e scarpe cruelty free. Amiamo le novità e ci piace tenervi sempre aggiornati. Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere ulteriori informazioni e per contribuire all’evoluzione della..

Moda Sostenibile & Cruelty Free

Scopri quando e dove Acquistare Prodotti Ecologici nei Negozi della Tua Città.

Iscriviti Gratis

#FattiSentire

Basta aspettare, dobbiamo agire!

L’industria tessile è la seconda più inquinante al mondo. Iscriviti alla nostra newsletter e scopri di più su:

Moda sostenibile e Cruelty free

Tessuti e certificazioni tessili

Nuovi articoli dal Blog

Anteprime sui nuovi eco-brand

Moda Sostenibile nella Tua Città!

Grazie al nuovo progetto ECOFASHION sarai il primo a sapere quando Prodotti Ecologici saranno disponibili nei negozi della Tua Città.

#FattiSentire

Basta aspettare, dobbiamo agire!

L’industria tessile è la seconda più inquinante al mondo. Iscriviti alla nostra newsletter e scopri di più su:

Moda sostenibile e Cruelty free

Tessuti e certificazioni tessili

Nuovi articoli dal Blog

Anteprime sui nuovi eco-brand

Moda Sostenibile nella Tua Città!

Grazie al nuovo progetto ECOFASHION sarai il primo a sapere quando Prodotti Ecologici saranno disponibili nei negozi della Tua Città.

#FattiSentire

Basta aspettare, dobbiamo agire!

L’industria tessile è la seconda più inquinante al mondo. Iscriviti alla nostra newsletter e scopri di più su:

Moda sostenibile e Cruelty free

Tessuti e certificazioni tessili

Nuovi articoli dal Blog

Anteprime sui nuovi eco-brand

Moda Sostenibile nella Tua Città!

Grazie al nuovo progetto ECOFASHION sarai il primo a sapere quando Prodotti Ecologici saranno disponibili nei negozi della Tua Città.