TENCEL tessuto in Fibra di Eucalipto e Faggio

Indice dei contenuti

Cos’è Tencel?

TENCEL™ è un marchio registrato dall’azienda austriaca Lenzing AG, un marchio che certifica la produzione delle fibre tessili Lyocell e Modal: due tessuti artificiali di origine naturale, estratti rispettivamente dalle piante di Eucalipto e di Faggio.

Lyocell e Modal con etichetta TENCEL sono fibre ecologiche derivate dalla rigenerazione della cellulosa del legno: polimeri naturali presenti nelle cellule vegetative. Entrambe le fibre sono realizzate con processi chimici simili alla Viscosa e sono classificabili come tali.

Vengono spesso chiamate fibra di eucalipto e fibra di faggio.

Logo Certificato Tencel

Il marchio TENCEL™ viene spesso associato alla fibra Lyocell prodotta da Lenzing AG, ma nel Marzo 2018 l’azienda ha scelto di etichettare come TENCEL anche il Modal (prima chiamato Modal by Lenzing).

Lenzing AG si mostra al pubblico come un’azienda davvero sostenibile e, a dimostrazione di ciò, ha ottenuto alcuni premi assegnati dall’Unione Europea alle aziende che si impegnano in una produzione più sostenibile dal punto di vista ambientale:

  • La fibra tessile TENCEL™ Lyocell è ottenuta da alberi di Eucalipto coltivati da aziende certificate dalla Forest Stewardship Council (FSC), rispettando gli standard socialmente e responsabilmente utili per l’ambiente. Dettagli del tessuto Lyocell >
  • La fibra tessile TENCEL™ Modal è ottenuta da alberi di Faggio e anche in questo caso le aziende sono certificate dalla Forest Stewardship Council. Dettagli del tessuto Modal >
Nota: se vuoi acquistare TENCEL clicca qui per ottenere l'elenco dei fornitori.

Il programma internazionale per l’approvazione della certificazione forestale ha dichiarato le pratiche agricole usate per ottenere la fibra TENCEL come sostenibili: elimina gli impatti ambientali negativi dell’elaborazione tradizionale delle fibre, questo grazie all’utilizzo di nuove tecnologie sostenibili e processi di estrazione a base di solventi non dannosi per l’ambiente, ma soprattutto riciclabili.

Prima di continuare la lettura è bene sapere che:

  • Lenzing AG produce il filato di TENCEL, non il tessuto.
  • Lyocell e Modal sono due viscose prodotte anche da altre aziende oltre a TENCEL.

Quando la moda è sostenibile?

Come riconoscerla?

Dove acquistarla?

Inizia il tuo percorso!

di

Logo Vesti la natura verde

Qual’è la differenza tra TENCEL, Lyocell, Modal?

Fino a marzo 2018 TENCEL era composto solo dalla fibra di Lyocell, la fibra artificiale di origine naturale estratta dalle piante di eucalipto, mentre dal 2018 in poi possiamo trovare l’etichetta TENCEL sia nei capi di abbigliamento in Lyocell che nei capi di abbigliamento in Modal:

Dichiarazione di Lenzing AG

“TENCEL is the brand name of our Lyocell/Modal fibers. Lyocell/Modal is the generic name of the fiber and defines only the specifications and the origin of the fiber. TENCEL is the brand name of Lyocell/Modal fibers from Lenzing AG.”


TENCEL è il marchio delle nostre fibre Lyocell e Modal. Lyocell e Modal sono i nomi generici delle fibre e definiscono solo le specifiche e l’origine della fibra. TENCEL è il marchio delle fibre Lyocell e Modal prodotte dall’azienda Lenzing AG.

Tencel modello di produzione

Come detto sopra, ribadiamo che Lyocell e Modal sono comuni fibre tessili e possono trovarsi in commercio anche senza etichetta TENCEL. Qual’è la differenza?

  1. TENCEL Modal è un tessuto ecosostenibile sotto molti punti di vista: per la produzione è certificato OEKO-TEX e la materia prima proviene da foreste certificate FSC.
  2. Modal (ad esempio prodotto in India senza etichetta TENCEL) è una fibra da evitare alla pari dell’olio di palma: viene prodotta radendo al suolo milioni di ettari di foresta pluviale, senza contare che il modello di produzione è differente da quello garantito da TENCEL.

Lo stesso vale per Lyocell: con etichetta TENCEL è prodotto da Lenzing AG ed è un tessuto ecologico e sostenibile, mentre senza etichetta TENCEL viene prodotto in altri paesi del mondo ed è inquinante per l’ambiente e devastante sotto il profilo sociale.

Riassunto: Lyocell e Modal senza etichetta TENCEL non sono tessuti/fibre ecologiche.

Welcome to TENCEL ™ (video)

Fibre Tessili TENCEL

I processi di estrazione utilizzati per produrre filamenti dalla fibra di legno sono molto simili indipendentemente dalla materia prima utilizzata (eucalipto, bamboo, faggio), ma i metodi utilizzati per trasformare queste fibre in filati, tessuti, e successivamente in capi di abbigliamento finiti e commercializzati, sono variabili da produttore a produttore.

In questi processi vengono utilizzate sostanze chimiche forti, rendendo la fibra meno sostenibile e potenzialmente tossica. L’etichetta TENCEL esclude gran parte di questi processi “poco sostenibili”.

Una volta trasformato, TENCEL diventa un tessuto simile a Rayon e Bamboo. Tuttavia, le fibre TENCEL sono attualmente considerate tra le fibre cellulosiche rigenerate più ecologiche al mondo.

Il metodo di estrazione di TENCEL è definito come un processo a ciclo chiuso: il 99.5% del solvente viene recuperato, purificato e riutilizzato per le successive estrazioni di TENCEL.

Ne consegue un ridotto impatto ambientale che si traduce nel non dover smaltire sostanze chimiche (le quali vengono riutilizzate) e nel risparmio energetico e di risorse idriche.

La quantità di emissioni rimaste viene decomposta negli impianti a depurazione biologica.

tencel tessuto ecosostenibile

La produzione di TENCEL offre quindi molti vantaggi rispetto alle fibre tradizionali in termini di uso di sostanze chimiche, che solitamente sono molto estese e altamente tossiche sia per l’ambiente che per l’uomo. La produzione di Rayon ad esempio, genera inquinamento di aria e acqua utilizzando agenti catalitici contenenti cobalto o manganese, senza dimenticare la soda caustica.

Le sostanze utilizzate per l’estrazione di TENCEL, pur essendo chimiche, sono meno tossiche per l’ambiente e vengono comunque riciclate e riutilizzate per le successive estrazioni.

Abbigliamento in TENCEL

La fibra di TENCEL viene spesso miscelata con altre fibre come il cotone biologico, soprattutto per “limare” i costi dei prodotti finiti: TENCEL ha un costo superiore rispetto ai tessuti tradizionali.

Un tessuto 100% TENCEL è igroscopico, forte, biodegradabile e resistente ai raggi UV, all’invecchiamento e all’abrasione. Grazie alla sua capacità di termoregolazione è adatto a tutte le stagioni in quanto è in grado di mantenere costante la temperatura corporea.

TENCEL è un tessuto artificiale creato dalla cellulosa di eucalipto e del faggio, materie prime naturali che donano al tessuto grandi proprietà di assorbimento dell’umidità in maggiori quantità rispetto a tante fibre sintetiche o naturali.

Impedendo la formazione di batteri e la crescita di acari della polvere TENCEL è classificabile come tessuto ipoallergenico e, grazie a questa sua proprietà, viene utilizzato anche per realizzare coperte, lenzuola, materassi e divani, oltre ai classici capi di abbigliamento e intimo.

TENCEL è morbido e liscio al tatto, dona sensazioni di comfort, freschezza e traspirabilità. Ma i massimi benefici di questo tessuto si ottengono a diretto contatto con la pelle, come per le T-Shirt. Per fare un confronto tra i vari tessuti in commercio il più simile a TENCEL è la seta.

Un tessuto misto di Tencel e Alghe Marine

Tutto nasce da un’idea, da una serie di fili che si intrecciano e rendono reale quello che era etereo solo pochi giorni prima.

Tutto nasce dal capire realmente cosa si intende per abbigliamento sostenibile (guai al mondo pensare solo alla parte “green”, poiché anche l’aspetto sociale è fondamentale).

Esiste dunque un prodotto che nasce da un’idea di un designer giovane, realizzato con materie prime completamente biodegradabili e compostabili, tinto solo ed esclusivamente con coloranti naturali, realizzato in un raggio di 4 km e quindi a bassissimo impatto ambientale?

Sì, esiste. Si tratta solo di studiare e analizzare ciò che la natura ci offre, rispettarla e restituirle uno scarto non impattante. Magari non possiamo parlare di 100% sostenibile, perché la produzione, di per se, avrà sempre un impatto ambientale.

E’ comunque sorprendente scoprire che quello che ci circonda è ricco di ciò che stavamo cercando; è meraviglioso scoprire che gli ecosistemi che bistrattiamo e distruggiamo con le nostre stesse mani, ci offrono le soluzioni che invece ricerchiamo nei prodotti di sintesi chimica.

Un filo misto Tencel / Alghe marine. Visto così è un abbinamento quasi utopico: un componente che arriva dai mari (l’alga bruna) che si sposa con un componente che arriva dalle foreste (eucalipto). Esiste qualcosa di più in contrasto?

Il risultato è semplicemente incredibile: un filato di estrema morbidezza e sofficità, completamente biodegradabile e compostabile, ma non ci si può fermare alla semplice materia prima: come la trasformiamo?

Ovviamente su una materia prima tanto nobile, possiamo solo far depositare le molecole di coloranti naturali, con una tecnologia a risparmio d’acqua.

L’alga bruna ha fantastiche proprietà non solo ecologiche: una vera e propria “medicina indossabile”. Proprietà anti infiammatorie, ricca di oligoelementi e di vitamine, stimola la microcircolazione sottocutanea, ed è uno schermo contro i raggi ultravioletti.

Il Tencel (Lyocell o Modal) è invece antibatterico e anallergico, resistente e morbido, facile da stirare (come anche le alghe).

Immaginate al comfort che si può raggiungere unendo queste due fibre… date spazio alla Vostra fantasia. E’ tutto possibile, ma non saranno certo i marchi internazionali della moda che ce lo sveleranno.

E’ giunta l’ora di vestire realmente sostenibili, ed è davvero possibile.

Domande frequenti su TENCEL

Prima di acquistare abbigliamento in TENCEL, ecco le risposte alle domande frequenti che ci arrivano dai nostri lettori:

TENCEL e sudore

L’abbigliamento in TENCEL aiuta chi soffre di eccessiva sudorazione. Essendo più traspirante del cotone e di altri tessuti naturali viene spesso utilizzato anche in ambito fitness / activewear.

TENCEL è una fibra anallergica?

Non è un prodotto certificato anallergico, ma possiamo definire TENCEL un tessuto ipoallergenico. TENCEL è una fibra anti-batterica naturale che non permette la formazione di acari nel tessuto.

Escludendo le sostanze chimico-tossiche utilizzate nel settore tessile, otteniamo un tessuto “pulito” adatto a chi soffre di particolari allergie o dermatiti. Ma badate comunque ad eventuali miscele di tessuto.

TENCEL è un tessuto ecologico?

Certamente, TENCEL è uno dei tessuti ecologici più venduti in ambito della moda sostenibile.

TENCEL vs cotone biologico

TENCEL è un tessuto più ecologico rispetto al cotone bio, ma forse meno sostenibile. Per definire un tessuto sostenibile dobbiamo valutare molti fattori, anche quelli sociali.

Il cotone biologico è una fonte di sostentamento fondamentale nei paesi meno sviluppati, dove l’agricoltura è ancora “una chiave” dell’economia locale. E’ chiaro che rinunciare al cotone a favore di tessuti creati in laboratorio – come TENCEL – potrebbe causare seri danni all’economia di questi paesi.

TENCEL è più ecologico in quanto ha un impatto ambientale notevolmente inferiore rispetto al cotone biologico, ma puntare solo sui tessuti artificiali non sarebbe sostenibile per l’umanità nel lungo periodo.

Manutenzione dei tessuti ecologici

Come si lava TENCEL?

TENCEL è una fibra molto resistente e può essere lavata in lavatrice come il cotone. Non necessita di lavaggi ad alta temperatura grazie alle sue caratteristiche anti-batteriche, consigliamo quindi un lavaggio a bassa temperatura per preservarne le caratteristiche.

Un lavaggio a bassa temperatura consente anche un risparmio energetico notevole, che insieme all’utilizzo di saponi Ecologici aiuta a preservare l’ambiente.

TENCEL asciuga rapidamente, non stropiccia, non necessita di stiratura, ma in caso di necessità è possibile stirarlo a bassa temperatura.

Logo vesti la natura in cerchio

Siamo un'associazione no-profit impegnata dal 2016 nella promozione di una moda più etica e sostenibile.

Ti è piaciuto il contenuto? Condividi!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Freccia verso il basso

Vuoi acquistare prodotti sostenibili?

Trova la Moda Sostenibile Online o nella Tua Città con ...

icona blog

Leggi altre notizie

Le ultime news su moda, eventi e ambiente

Scarica la Guida alla Moda Sostenibile, Etica e Cruelty Free

Unisciti a oltre 15 mila utenti che l’hanno già letta dal 2016 ad oggi!

  • è in formato digitale
  • c’è un video da vedere
  • e tante infografiche di confronto